Cosa fare in caso di incidente

Il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico opera nella prevenzione degli incidenti in montagna e del recupero degli alpinisti, degli speleologi e degli escursionisti infortunati. Oltre alle attività prettamente tecniche di recupero in grotta, in forra e in parete, in Umbria il C.N.S.A.S. è attivo nella ricerca dispersi e nel recupero di infortunati durante attività di raccolta funghi, escursionismo, mountain bike, enduro e tutte quelle attività che si svolgono in ambiente impervio.

In caso di incidente, per farci intervenire bisogna:

chiamare il 118 specificando che si tratta di un intervento in montagna/grotta/forra e richiedendo esplicitamente  l’intervento del C.N.S.A.S.

OPPURE

* chiamare uno dei seguenti numeri:

333 5474180 – 339 7499678 – 334 3511179

 

Cosa fare sempre:

Fornire precisi dati identificativi dell’infortunato/i (nome, cognome, residenza) ed eventuale numero telefonico dell’apparecchio da cui viene effettuata la chiamata.
Lasciare libero il telefono da cui si è fatta la chiamata, per poter essere ricontattati.
Fornire il luogo dell’incidente o riferimenti visivi che possano renderlo facilmente identificabile.
Descrivere sommariamente l’incidente con precisazione dell’ora in cui è accaduto.
Precisare il numero degli infortunati e le loro condizioni.
Descrivere le condizioni meteorologiche del luogo e, in particolare, lo stato della visibilità.
Segnalare gli ostacoli presenti in zona con particolare riferimento ad elettrodotti eteleferiche, seggiovie e skilift, oltre ogni altro cavo sospeso che possa risultare di qualche impedimento e pericolo.
Dare altre notizie o riferimenti utili che possono facilitare l’intervento (eventuali persone presenti, presenza di particolari ostacoli e/o difficoltà contingenti, ecc.).

Se c’è un ferito:

Offrire la localizzazione precisa del luogo dell’incidente o dove si trova l’montuoso, versante, sentiero – via – ferrata, valle, canale – cengia – cresta – gola, ecc.).
Comunicare la presenza in loco di altre persone che hanno assistito all’particolare, se sono in grado di collaborare (Guide Alpine, Personale C.N.S.A.S., altri, ecc.)

Se si teme per un conoscente che non è rientrato:

Indicare la data e orario di partenza.
Descrivere le modalità dell’avvicinamento (es. auto: targa, modello, colore, aspetti caratteristici, ecc.).
Segnalare la meta ed itinerario scelto e/o probabile ed eventuali obiettivi prefissati (escursione, arrampicata, ecc.).
Comunicare il numero dei compagni di escursione o ascensione e loro capacità ed esperienza escursionistica o alpinistica.
Indicare il tipo di abbigliamento (particolare attenzione al colore) ed il materiale e i viveri portati a seguito.
Segnalare eventuali problemi psicofisici – famigliari – sociali – ecc..
Comunicare segnalazioni già inoltrate ad altri Enti e/o organizzazioni (C.N.S.A.S. compreso).
Fornire ogni altra notizia utile in relazione al soggetto/i, al luogo e alle più generali condizioni ambientali.

Condividi sui social

Share to Google Buzz
Share to Google Plus